Festival di Sanremo 2019: tutto quello che c’è da sapere!

Ultime news dal festival della canzone italiana e tutto ciò che è cambiato fino ad oggi

Gennaio è volto al termine, febbraio è arrivato velocissimo e per noi vuol dire solo una cosa: Festival di Sanremo. Tra grandi canzoni e concorrenti famosi in gara, il Festival di Sanremo 2019 si prepara ad essere sicuramente un’edizione indimenticabile. Scopriamo insieme tutte le curiosità sulla nostra gara canora preferita!

 

La storia del Festival di Sanremo, l’evoluzione della gara canora italiana  

Non c’è niente nel nostro paese che infervori gli animi e divida sul risultato finale come il festival della canzone italiana, Il Festival di Sanremo. Giunto ormai alla 69° edizione, la manifestazione ospitata dalla regione Liguria e che si svolge nel magnifico Teatro Ariston della città di Sanremo vanta una storia del tutto particolare, fatta di aneddoti memorabili.

 

La prima edizione del Festival di Sanremo si è tenuta nel 1951, all’interno del Casinò di Sanremo. L’idea di istituire un festival della canzone nacque dalla necessità di incrementare il turismo durante una stagione difficile, quella invernale. Fu un’edizione non molto seguita e dai riscontri non del tutto positivi, i concorrenti furono 3 e la vincitrice fu una giovanissima Nilla Pizzi con il brano “Grazie dei fiori”.

Già dalla seconda edizione il favore nei confronti del festival aumentò, e l’anno dopo, nel 1953 vi fu il primo cambiamento sostanziale nelle regole di esibizione: divenne obbligatoria la doppia esibizione per lo stesso brano con due tipi di orchestre differenti.

Pian piano la tipologia delle canzoni presentate comincia a virare dalla tradizionale canzone italiana a tema religioso e patriottico, che aveva visto trionfare oltre a Nilla Pizzi anche Claudio Villa e Franca Raimondi, verso la denuncia sociale – si passa così ad artisti del calibro di Adriano Celentano, I Giganti e il grande Luigi Tenco, la cui vicenda sulla morte proprio durante il Festival di Sanremo appare ancora da chiarire dopo più di 50 anni.

 

Dopo alcuni anni in cui fecero la prima apparizione al festival artisti che poi avrebbero segnato la storia della musica italiana, da Sergio Endrigo ad Albano, da Iva Zanicchi a Massimo Ranieri, da Lucio Dalla a Fausto Leali e tanti altri, il Festival di Sanremo comincia a prendere le sembianze di quello che quello che conosciamo oggi: nel 1974 parteciparono alla gara canora 28 concorrenti tra cui 14 cantanti già affermati e 14 esordienti.

 

Si apre così l’era del festival della canzone italiana così come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi, la gara canora che dal Casinò di Sanremo si sposta ufficialmente e definitivamente al magnificente Teatro Ariston, con presentatori, cantanti già noti denominati “big” e cantanti esordienti chiamati “giovani”, ognuno di loro in gara per la vittoria nella propria categoria: edizioni sorprendenti con un gran numero di canzoni che hanno segnato la musica italiana e che hanno consentito ad artisti del calibro di Giorgia, Eros Ramazzotti, Laura Pausini di diventare famosi in tutto il mondo.

Oltre al premio per la miglior canzone e quindi la vittoria del Festival di Sanremo, vi sono altri premi a cui tutti gli artisti possono ambire: Premio della critica "Mia Martini", Premio vincitore Cover, Premio della Sala Stampa Radio-TV "Lucio Dalla", Premio Miglior Testo "Sergio Bardotti", Premio Miglior Arrangiamento "Giancarlo Bigazzi", Premio Assomusica, Lady Festival, Premio alla carriera "Città di Sanremo".

 

Festival di Sanremo 2019, concorrenti e regolamento

La 69°edizione del Festival di Sanremo avrà inizio martedì 5 febbraio 2019 e si chiuderà con la super finale sabato 9 febbraio 2019. Alla guida della gara canora rivedremo come conduttore e come direttore artistico Claudio Baglioni, accompagnato questa volta dalla simpaticissima Virginia Raffaele e da Claudio Bisio.

 

Un’edizione con dei cambiamenti, soprattutto nel regolamento: a concorrere saranno 24 cantanti, 22 già affermati e altri 2 uscenti da Sanremo Giovani 2018. Quindi quest’anno non vedremo una seconda gara parallela con degli aspiranti cantanti e cantautori che si contengono il premio di vincitore di Sanremo Giovani ma saranno inseriti direttamente nella gara principale.

 

Oltre ad un cambiamento di regole, il Festival di Sanremo quest’anno vedrà tra le file dei partecipanti volti noti al pubblico adolescente scontrarsi con grandi nomi della musica italiana, una gara che di sicuro riserverà delle sorprese ma soprattutto tanta buona musica.

 

Ecco la lista dei partecipanti del Festival di Sanremo 2019:

  • Achille Lauro, Rolls Royce (A. Lauro, D. Petrella, D. Deizi, D. Mungai e E. Manozzi)
  • Anna Tatangelo, Le nostre anime di notte (L. Vizzini)
  • Arisa, Mi sento bene (A. Flora, M. Buzzanca, L. Vizzini e R. Pippa)
  • Boomdabash, Per un milione (F. Abbate, Cheope, R. Pagliarulo, A. Cisternino, A. Merli e F. Clemente)
  • Daniele Silvestri, Argento vivo (D. Silvestri)
  • Einar, Parole nuove (A. Maiello, E. Palmosi e N. Marotta)
  • Enrico Nigiotti, Nonno Hollywood (E. Nigiotti)
  • Ex-Otago, Solo una canzone (M. Carucci, S. Bertuccini, O. Martellacci, F. Bacci e R. Bouchabla)
  • Federica Carta e Shade, Senza farlo apposta (J. Ettore, G. Roggia e V. Ventura)
  • Francesco Renga, Aspetto che torni (Bungaro, F. Renga, C. Chiodo, Rakele e G. Runco)
  • Ghemon, Rose viola (G. L. Picariello e Zef)
  • Il Volo, Musica che resta (A. Carozza, E. Munda, G. Nannini, P. Mammaro e P. Romitelli)
  • Irama, La ragazza col cuore di latta (G. Colonnelli, A. Debernardi, F.M. Fanti e G. Nenna)
  • Loredana Bertè, Cosa ti aspetti da me (G. Curreri, G. Pulli e P. Romitelli)
  • Motta, Dov'è l'Italia (F. Motta)
  • Mahmood, Soldi (C. Charles, Dardust, A. Mahmoud)
  • Negrita, I ragazzi stanno bene (F. Barbacci e L. Cilembrini)
  • Nek, Mi farò trovare pronto  (F. Neviani, L. Chiaravalli e P. Antonacci)
  • Nino D'Angelo e Livio Cori, Un'altra luce (N. D'Angelo, L. Cori, Big Fish, F. Fogliano e M. Fracchiolla)
  • Paola Turci, L'ultimo ostacolo (S. Marletta, E. Roberts, L. Chiaravalli e P. Turci)
  • Patty Pravo con Briga, Un po' come la vita (Zibba, M. Rettani, D. Calvetti, M. Bellegrandi e L. Leonori)
  • Simone Cristicchi, Abbi cura di me (S. Cristicchi, N. Brunialti e G. Ortenzi)
  • Ultimo, I tuoi particolari (N. Moriconi)
  • Zen Circus, L'amore è una dittatura (A. Appino, M. Schiavelli, K. Qqru e F. Pellegrini)
     

Il programma delle serate del Festival di Sanremo 2019

Durante la prima serata si esibiranno tutti e 24 gli artisti con il loro brano, durante la seconda e la terza serata le esibizioni verranno divise, 12 cantanti per serata.

La quarta serata sarà dedicata ai duetti, ognuno dei 24 cantanti duetterà con un altro artista, non in gara ma scelto per il due dal concorrente.

L’ultima serata, la finalissima, vedrà i 24 concorrenti cantare per l’ultima volta il loro pezzo, in attesa del giudizio finale e la proclamazione del Vincitore del Festival di Sanremo 2019.

 

Avete già il vostro preferito? L’amatissimo Peppe Vessicchio tornerà a dirigere l’orchestra?

Non ci resta che attendere, preparare divano e patatine Salati Preziosi e lasciare che la gara cominci.